Archivi categoria: cose da mettere in testa

due note sul fascismo

Il fascismo è il male di pancia della classe media. È il Partito (p maiuscola) della Borghesia Nazionale. In tempi di penuria di mezzi questa si difende, o pensa di farlo, serrando le righe. Difende il diritto alla conservazione delle … Continua a leggere

Pubblicato in cose da mettere in testa | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Trattatello di anatomia ergonomico funzionale contemporanea

Vi sono alcune parole di cui sembra essersi perso il significato. Vi sono alcune pratiche a cui siamo talmente abituati da non notarle più, come se parti del nostro corpo o del nostro cervello fossero state protesizzate per renderci più … Continua a leggere

Pubblicato in cose da mettere in testa, recensioni | Contrassegnato , , | Lascia un commento

la rivoluzione che fu e quella che sarà

24 1 2017 COMPITI PER LE VACANZE DI NATALE CAPODANNO 2016-2017 SCRIVI UN TEMA LIBERO SU ALMENO UNA DELLE SEGUENTI COPPIE DI PAROLE assemblea < > sindacato lavoro < > attività movimento < > ordine autonomia < > rappresentanza diritto … Continua a leggere

Pubblicato in cose da mettere in testa | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Everybody’s got something to hide except for me and my monkey

El arte es una mentira que nos acerca a la verdad (P. Picasso) Una menzogna è un’affermazione consapevolmente non vera. Prima di parlare della menzogna bisognerebbe quindi saper dire cos’è la verità. Nelle scienze la verità è il limite della nostra conoscenza, … Continua a leggere

Pubblicato in cose da mettere in testa, del giudicare, dello spiegarsi | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

per una Scuola migliore (o della #buonascuola)

Qualcosa sulla Buona Scuola va detta, è difficile stare zitti. Ci provo, per punti, stringato. Per risolvere un problema bisogna prima capire (e dichiarare) qual’è e poi cercare la migliore soluzione possibile. E la Scuola in Italia oggi ha un … Continua a leggere

Pubblicato in cose da mettere in testa, dello spiegarsi | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

diamogli un bacino

Si dice che il giorno 27 febbraio 2015, quarantaquattro parlamentari della maggioranza di governo (sic!) abbiano scritto al (loro) premier un appello, prontamente pubblicato il giorno seguente dal quotidiano cattolico l’Avvenire (sic!), che inizia così: “Caro presidente, il Piano per … Continua a leggere

Pubblicato in cose da mettere in testa | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

il mezzo!

Partendo dal hashtag #notav ho partecipato a qualche scambio su twitter che però ha dei limiti enormi. Risulta impossibile fare un ragionamento; vada per gli aforismi, i lanci di agenzia, i link, ma il ragionamento non ci sta. Al contrario … Continua a leggere

Pubblicato in cose da mettere in testa, cronaca, del giudicare | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

non-collaborazione o servitù volontaria

A più di 10 anni dalla prima uscita di “Di sconfitta in sconfitta – Considerazioni sull’esperienza brigatista alla luce di una critica del rito del capro espiatorio” – ed. Colibrì 2002 – e un anno dopo l’uscita della seconda edizione, … Continua a leggere

Pubblicato in cose da mettere in testa | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento