i molti figli di Dio

A differenza di molti altri dei, il Denaro non è nato il 25 dicembre, non è morto sulla croce e non è risorto tre giorni dopo. Qualche volta si è sentito poco bene ma solo per ricominciare a stare meglio in breve tempo. Ci sono tradizioni e tradizioni.

C’è un interessante documentario che si chiama ZeitGeist che sostiene che molte divinità precristiane sono nate il 25 dicembre da madre vergine, morte sulla croce e risorte dopo tre giorni:

Horus (dio del Sole, Egitto, 3000 BC)

Mithra (Persia, 1200 BC)

Attis (divinità Frigia)

Krishna (India)

Dioniso (Grecia, 200 AD)

Non so se si tratta di affermazioni vere ma sono senz’altro degne di maggior approfondimento. Nessuno mette in discussione che vi sia una commistione tra cerimonie pagane precristiane e cerimonie cristiane. Che vi sia una così stretta relazione tra la narrazione cristologica e quella pagana non è notizia molto diffusa.

Saperlo non cambia la nostra vita ma offre una prospettiva del tutto diversa non solo agli assunti dogmatici ma anche alla tradizione più poetica e narrativa del cristianesimo. Lo colloca in un posto nella storia degli uomini, rubandolo a quella degli dei, dandogli così vita nuova.

 

tommaso, 11 settembre 2010

 

Questa voce è stata pubblicata in cose da mettere in testa e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...