Come faremo a spiegare

Come faremo a spiegare che il crescente pattugliamento del territorio da parte della forza pubblica fa male?

Come faremo a spiegare che i ragazzi – soprattutto i ragazzi – e gli stranieri – soprattutto gli stranieri – sono costantemente vittime dell’arroganza, della protervia e della violenza verbale e talvolta anche fisica di agenti impegnati in ronde che hanno lo scopo di prevenire qualcosa che anche a loro sfugge?

Come faremo a dire ad un giovane tunisino di 15 anni, in Italia senza genitori, ospite di una comunità, che ‘in questo periodo la polizia sta prendendo di mira in particolare i tunisini’ e che quindi è meglio che non frequenti quelli che sono gli unici luoghi di aggregazione in città? Con che faccia lo diremo senza saper pensare alcuna alternativa?

Come insegneremo ad un giovane, di qualsiasi nazionalità, che se gli agenti gli mettono le mani nelle mutande o se li minacciano di una perquisizione integrale “nel bagno del bar qui vicino” non deve (a) incazzarsi né (b) spaventarsi “troppo”, perché non si può vivere nella paura?

Chi ci ascolterà quando proveremo a dirlo?
Quanti capiranno la gravità della cosa?

L’influencer si lamenta perché il suo amico è stato derubato, il sindaco risponde chiedendo ed ottenendo che siano aumentate di 500 unità le forze dell’ordine, questo è il teatro in cui viviamo.

Chi capirà che così ci si sfracella contro un muro?
Che in questo modo si fa e ci si fa molto ma molto male?

ommot 13 ago 2022

Grido d’allarme, da Prima Pagina, Rai3, 11 agosto 2022

Pubblicato in cronaca, dello spiegarsi | Lascia un commento

‘O ssaje comme fa ‘o core

Summary #24 01/06/2022 – 27/06/2022: ‘O ssaje comme fa ‘o core
Pubblicato in sommario | Lascia un commento

A proposito del lunedì mattina

Ne prendo atto.

Prendo atto che anche lundi.am ha imboccato la strada giustizialista, sebbene in modo autogestito, e che lo ha fatto adottando il percorso più comodo, ossia simulando quello che in Italia si chiama il “rito abbreviato”: un processo che non prevede dibattimento ma solo l’emissione di una sentenza e l’esecuzione di una condanna.

Prendo atto che la redazione del blog fa questo trascurando quelle che potrebbero essere, in un mondo migliore, le responsabilità di un’intelligenza collettiva, nella riflessione, comprensione del fatto, mediazione e azione, preferendo inchinarsi al comprensibile dolore e sofferenza di una delle parti, ottemperando ai dettami di quella che si chiama “l’ideologia vittimaria”.

Prendo atto che alla fine si ricorre sempre ad un armamentario tristemente noto: la gogna, le foto segnaletiche e l’esilio, come se non ve ne fosse ancora abbastanza.

Molta strada resta da fare per imparare a gestire le contraddizioni, anche le più spiacevoli e dolorose, da cui neanche noi stessi, inutile dirlo, possiamo sentirci immuni a priori.

Prendo atto della posizione del lunedì sperando che con il martedì vada meglio.

0mmot 11 lug 2022

Pubblicato in cronaca | Lascia un commento

anno II mese III

Summary #23 07/05/2022 – 31/05/2022: anno II mese III

Pubblicato in cronaca, sommario | Lascia un commento

Speranze

Summary #22 08/05/2022 – 16/05/2022: Speranze

(musica: Speranza, Rocco Gitano – CAMMINANTE)

Pubblicato in cronaca, sommario | Lascia un commento

Tiremm innanz!

Summary #21 18/04/2022 – 08/05/2022: Tiremm innanz!

Pubblicato in cronaca, sommario | Lascia un commento

buona Pasqua e grazie

Summary #20 10/03/2022 – 15/04/2022: buona Pasqua e grazie

Pubblicato in cronaca, sommario | Lascia un commento

capitolo due, a voi tutti

Summary #19 07/02/2022 – 10/03/2022: capitolo due, a voi tutti

Pubblicato in cronaca, parentesi, sommario | Lascia un commento